A New York l'arte contemporanea esce fuori dai musei