I trasgressivi adolescenti di Anthony Goicolea

Still Waters - 2007 - Anthony Goicolea

Secondo Vitamin Ph, il libro sulla fotografia contemporanea della Phaidon, Anthony Goicolea è uno degli artisti-fotografi emergenti delle arti visive di questi ultimi cinque anni.

Particolarità del fotografo di origini cubane, nato e residente negli usa, è la capacità di creare degli scenari con protagonisti adolescenti liceali (del mondo anglosassone, visto l'uso della divisa scolastica), inseriti in ambientazioni oniriche e surreali dominate da erotismo e violenza, da sessualità e omosessualità.

Fotografie di Anthony Goicolea
Still Waters - 2007 - Anthony Goicolea
Blizzard - 2001 - Anthony Goicolea
Parochial - 2000 - Anthony Goicolea

Canibal - 2001 - Anthony Goicolea
Box Trap - 2004 - Anthony Goicolea
Orchard - 2005 - Anthony Goicolea
Pile - 2001 - Anthony Goicolea
Under I - 2001 - Anthony Goicolea

Ma i tableau apparentemente collettivi hanno in realtà un unico protagonista cioè Goicolea stesso che si traveste, recita parti diverse e si fotografa. In seguito con l'uso digitale l'artista moltiplica la sua immagine e ottiene queste ambientazioni trasgressive dove si rappresentano le tensioni adolescenziali e il passaggio alla vita adulta.

Se notate, in questi dieci anni di racconti fotografici, i personaggi sono cresciuti (quindi l'autore stesso). Dagli esordi pre-adolescenziali di "Self-Portraits" (1996) si è arrivati ai giovani adulti di "Septemberists" (2006). Fino alla svolta del 2007 dove il genere è cambiato e con "Almost Safe Series" si è passati a nuovi scenari senza presenza umana. Forse l'inizio di un nuovo percorso per il fotografo.

  • shares
  • +1
  • Mail