Il pittore e la pulzella. Biografia verosimile di Enguerrand Quarton

copertinaIl pittore e la pulzella. Un fiammingo ai tempi di Giovanna d’Arco”, scritto da Giovanni Iudica per i tipi di Guanda e presentato a Roma presso la Fondazione Olivetti la scorsa settimana, è un libro che parla di Enguerrand Quarton.

Nato a nord, nella Piccardia, tra il 1418 e il 1419 e attivo a sud, ad Avignone, almeno fino al 1466, Quarton è stato uno tra i pittori più innovativi di Francia. Eppure la sua esistenza è stata ignorata per secoli, i pochi capolavori pervenuti sono stati confusi come opere altrui, le sue vicende biografiche cancellate dalle memorie.

L’autore del libro, affascinato in primo luogo dal “Couronnement de la Vierge”, una tavola eccezionale del Museo Pierre du Luxembourg di Villeneuve-les-Avignon, e poi dalla figura quasi leggendaria del suo pittore, ha raccolto i pochi documenti che testimoniano il passaggio terreno di Quarton, li ha cuciti assieme con i movimentati avvenimenti storici (erano appunto i tempi di Giovanna d’Arco, Carlo VII e la guerra dei cento anni) e ne ha dedotto una storia verosimile, non un romanzo né una biografia.

Un racconto piacevole e interessante che in poche pagine proietta il lettore nella Francia del XV secolo tra guerre sanguinose e botteghe di grandi pittori.

  • shares
  • +1
  • Mail