Al museo di Serpukhov il custode è Maray, un gatto

La bizzarra 'assunzione' nasce da un pesce d'aprile

Il custode del museo d'arte e storia di Serpukhov, in Russia, è un gatto, e si chiama Maray.

No, non è uno scherzo o meglio, è iniziato tutto con uno scherzo, un pesce d'aprile. Il gatto in questione infatti girava attorno al museo dal 2014, e la ex proprietaria del museo Anna Maraeva l'aveva fatto figurare non ufficialmente tra i membri dello staff.

In occasione del giorno dedicato agli scherzi, i lavoratori del polo espositivo hanno scritto una domanda di lavoro firmata da Maray e hanno inviato un comunicato stampa ai media locali dicendo che avevano accettato la sua richiesta.

A quanto riferisce Buzzfeed, che riporta la storia, i media avrebbero preso il comunicato stampa così seriamente da mettersi in contatto con il museo per avere informazioni sul gatto impiegato. Quindi il personale ha deciso di nominarlo come portiere ufficiale.

  • shares
  • +1
  • Mail