Scavi di Reggio Calabria

Molti i ritrovamenti storici effettuati nel corso degli anni: l'ultimo in Piazza Garibaldi qualche settimana fa

I Bronzi di Riace, le due famose statue custodite al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, sono forse tra i ritrovamenti più famosi dell'area della città calabra.

Ma le tracce lasciate dalla storia sono numerosissime: solo qualche settimana fa, durante le operazioni di scavo per la realizzazione di un parcheggio in Piazza Garibaldi a Reggio, sono stati rinvenuti i resti di una città scomparsa, risalente a quasi duemila anni fa.

I lavori al momento sono ancora in una fase iniziale, ma durante i primi scavi è stato ritrovato il basamento di una tomba o di un santuario, con alcuni oggetti (anfore, piatti, monete).

A distanza di qualche giorno invece di fronte alla stazione centrale è stato trovato un canale di scolo dell'acqua. Si spera quindi che vengano trovati presto i fondi necessari per proseguire i lavori, in modo da riportare alla luce eventuali nuovi reperti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail