Maurizio Cattelan, il wc d'oro al Guggenheim di New York

Si intitola “America” l’ultima, provocante opera d’arte dell’artista Maurizio Cattelan, esposta al Guggenheim di New York. Dopo l’annuncio del suo ritiro dal mondo dell’arte, l’artista italiano ha deciso di chiudere in bellezza alla sua provocante maniera. Come? Con un WC interamente rivestito in oro da 18 carati, perfettamente utilizzabile.

Il gabinetto, infatti, si trova nel bagno del museo newyorkese, utilizzabile quindi da tutti i visitatori, che potranno avere un rapporto molto intimo e diretto con l’installazione. Nessun allarme né schermo in plexiglas divide il visitatore dall’opera d’arte, che è un chiaro omaggio a "Fontana" di Duchamp, che festeggia il suo centenario nel 2017, ma anche un po’ alla “Merda d’artista” di Piero Manzoni.

Il titolo, “America”, è anch’esso provocatorio ed è una chiara denuncia dell’artista all’eccesso e allo sfarzo, nonché allo spreco degli Stati Uniti soprattutto nel mercato dell'arte. "Sono felice perché non è su un piedistallo, né in una galleria. Si trova in una piccola stanza, ad aspettarvi ogni volta che ne avete bisogno", ha dichiarato Cattelan al New York Times.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail