"Tiziano e Giorgione", la mostra spiegata dal curatore Matteo Mottin

L'esposizione resterà aperta al pubblico fino al 2 ottobre

Sarà visitabile fino al 2 ottobre nello spazio Barriera di Torino l'esposizione "Tiziano e Giorgione", curata da Matteo Mottin. In mostra ci sono due lavori, uno di Michele Gabriele e uno di Alessandro Di Pietro, e come fecero i due maestri nel Cinquecento anche loro hanno promesso di prendersi cura dell'opera dell'amico una volta che questo fosse morto.

Spiega il curatore:

"Ogni artista lavora con la coscienza di dover morire, e quindi di dover lasciare un qualcosa che gli sopravviverà. Loro due, invece, hanno realizzato questi lavori con la coscienza che l'amico completerà il lavoro dell'altro, una volta scomparso"

Gabriele e Di Pietro hanno lavorato separatamente, senza confrontarsi sulle loro decisioni se non tramite l'intermediazione del curatore, per realizzare ciascuno un'opera che esprimesse i temi e i caratteri principali della loro attuale ricerca.

Via | Askanews

  • shares
  • +1
  • Mail