Michelangelo Pistoletto, le opere e la biografia

Le opere più famose e "Terzo Paradiso"

Nato a Biella nel 1933, Michelangelo Pistoletto è un artista, pittore e scultore italiano che appartiene alla corrente dell'arte povera. Dopo aver lavorato per alcuni anni nel laboratorio di restauro di suo padre nel 1959 partecipò alla Biennale di San Marino. Tra il 1965/1966 produsse la serie di opere "Oggetti in meno" e nel 1967 vinse il primo premio alla Biennale di San Paolo.

Tra i suoi lavori più celebri ci sono "Scaffale" (1976/92), "Uomo in piedi" (1962/82), "Venere degli stracci" (1967/74) - conservati alla Tate Gallery -, "Oggetti in meno" (1965/66), al Guggenheim Museum, e "L'ala di Krems" (1997).

Nel 2003 intorno all'opera "Nuovo segno d'infinito" nacque "Terzo Paradiso", una particolare fase di ricerca artistica di Pistoletto, per

"condurre l'artificio, cioè la scienza, la tecnologia, l'arte, la cultura e la politica a restituire vita alla Terra"

come ha spiegato lo stesso artista nel volume del 2010 "Il Terzo Paradiso", edito da Marsilio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail