Londra, le sculture africane nel cortile di Somerset House [video]

La straordinaria installazione in occasione della fiera "1:54", parla Touria El Glaou

Vi abbiamo parlato delle quaranta statue di ispirazione africana che campeggiano nel cortile della Somerset House di Londra, un opera dell'artista britannica di origini caraibiche Zak Ové.

L'installazione è stata realizzata in occasione di "1:54", la fiera dedicata all'arte africana contemporanea, un evento che si svolge a Londra e New York diretto da Touria El Glaoui. Quest'ultima ha spiegato ad Askanews:

"Zak Ové si è ispirata alla 'Mask of Blackness' un ballo voluto dalla regina Anna di Danimarca nel 1605. Siamo stati molto ispirati da questo progetto che crea un legame molto forte tra Somerset House e 1:54, con un messaggio molto forte da un artista che ha condotto molte ricerche su questo luogo"

Nel ballo, originario del Seicento, uomini e donne si travestivano con i costumi africani e Ové ha voluto in un certo senso ricreare questo evento in maschera.

Via | Askanews

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail