Teatro Brancaccio, dal 13 ottobre "Vorrei la pelle nera"

Protagonisti saranno Luca Jurman e Stefano Masciarelli

vorrei-la-pelle-nera-25-copia.jpg

"Vorrei la pelle nera", in scena al Teatro Brancaccio di Roma dal 13 ottobre, sarà un viaggio nella musica soul degli anni '60-'80, con la strepitosa voce di Luca Jurman e la travolgente comicità di Stefano Masciarelli. 

La vicenda si svolge al Motown Club, tempio della musica soul e ultimo baluardo dove ascoltare musica dal vivo. È un night club rinomato, luogo di incontro per impresari, discografici, artisti e appassionati di musica. Arredato in stile anni Sessanta, sui muri sono appesi i quadri dei più grandi interpreti della black music: James Brown, Ray Charles, Marvin Gaye, Barry White, Stevie Wonder, Whitney Houston, Michael Jackson, Donna Summer, Prince.

A gestire il locale è Gino (Stefano Masciarelli), boss italo-americano. Fissato con la musica afroamericana, ingaggia le migliori band della città con cantanti esclusivamente di colore, ma non sempre di qualità. Luca (Jurman) lavora nel locale come cameriere e sogna di cantare ed esibirsi sul palco.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail