Palmira, Isis demolisce altri reperti archeologici

I miliziani dell'Isis hanno demolito altri preziosi monumenti archeologici nell'antica località siriana di Palmira un mese dopo averla riconquistata, strappandola dalle mani del presidio governativo schierato a protezione. Lo ha annunciato il responsabile siriano del patrimonio archeologico. Le immagini del video, girate nel marzo scorso, si riferiscono al periodo successivo dell'occupazione di Palmira da parte dell'Isis, durato 10 mesi.

Secondo l'agenzia ufficiale Sana, l'Isis ha distrutto il proscenio dell'antico teatro romano e il Tetrapilo, una struttura colonnata del sito archeologico. "Fonti locali ci hanno informato che hanno distrutto il Tetrapilo, un monumento di 16 colonne, mentre foto satellitari ricevute dai nostri colleghi dell'università di Boston mostrano danni anche al proscenio del teatro romano di Palmira", ha confermato Maamun Abdelkarim, direttore del sito.

Prima di essere costretti a ritirarsi da Palmira nel marzo scorso a seguito di una controffensiva governativa guidata dalle forze militari russe, i guerriglieri dello Stato islamico avevano già dato vita a una sistematica campagna di distruzione dei tesori della località, inserita dall'Unesco nella lista del patrimonio mondiale.

People visit the ancient historical site of Syria's ravaged Palmyra on May 6, 2016 following its recapture by regime forces from the Islamic State group fighter. Syrian troops backed by Russian air strikes and special forces on the ground recaptured UNESCO world heritage site Palmyra from Islamic State (IS) group fighters in March 2016. / AFP / LOUAI BESHARA (Photo credit should read LOUAI BESHARA/AFP/Getty Images)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail