Michelangelo, i capolavori inediti ai Musei Capitolini di Roma

LONDON - MARCH 20: A visitor gestures as he looks at the 'Michelangelo Drawings: Closer to the Master Exhibition' at The British Museum on March 20, 2006 in London, England. The exhibition comprises of 95 of the artist's drawings and opens to the public from March 23 to June 25, 2006. (Photo by Peter Macdiarmid/Getty Images)

Si intitola “Michelangelo: capolavori ritrovati”, la mostra inaugurata in occasione del Natale di Roma ai Musei Capitolini, a cura di Pina Ragionieri, presidente della Fondazione Casa Buonarroti, con l’organizzazione dell’Associazione Culturale MetaMorfosi e di Zètema Progetto Cultura.

L’esposizione racconta la straordinaria storia di una duplice scoperta, quella di due fogli appartenuti a Michelangelo Buonarroti e rinvenuti in occasione dell’asportazione del controfondo di due capolavori del Maestro, conservati nella Collezione di Casa Buonarroti.

Il primo disegno, rinvenuto sul retro del celebre Sacrificio di Isacco,  rappresenta il medesimo personaggio biblico: l’artista infatti aveva in un primo momento realizzato uno schizzo su uno dei due lati del foglio e poi, girando lo stesso, lo aveva ricalcato con una matita rossa ancora visibile sul contorno della composizione del Sacrificio di Isacco.

Il secondo rappresenta invece “La Cleopatra”, famoso schizzo realizzato dall’artista toscano intorno al 1535, rinvenuto come al primo, dietro il controfondo della Cleopatra originale.

“Capolavori ritrovati” è una mostra che si concentra appunto su queste quattro opere recuperate e studiate grazie alla sponsorizzazione di due privati: l'Olivetti nel caso del restauro del 1988 e l'Associazione MetaMorfosi, presieduta da Pietro Folena, per quello condotto nel 2016 sul “Sacrificio di Isacco”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 38 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO