Il murale della discordia di Michelle Obama

obama.jpg

Non serviva un murale per ricordare che Michelle Obama, ex First Lady degli Stati Uniti e moglie di Barack Obama, è una donna che ha lasciato il segno. Eppure qualcuno ha voluto farle onore, dipingendola su di un muro, ma la cosa non è piaciuta a molti.

La notizia arriva da Chicago ed è stata riportata dalla CNN: il volto della bella Michelle Obama è stato dipinto in versione mega sul muro di un edificio nel quartiere dove la donna ha vissuto da bambina.

L’opera di street art, realizzata dall’artista Chris Devins, diviso però l’opinione pubblica, scatenando un intenso dibattito. Qualche ora dopo la fine del ritratto su muro, sui social si è iniziato a parlare di plagio, accusando Devins di aver copiato l'immagine da una studentessa d’arte del Rhode Island, Gelila Mesfin, che aveva pubblicato l'anno scorso un ritratto quasi identico di Michelle Obama sul suo profilo Instagram.

I commenti e gli attacchi sui social non sono mancati, giunti dalla stessa artista plagiata, ma Devins si è scusato, negando ogni tentativo di plagio, dichiarando che in realtà aveva scelto personalmente il disegno da Pinterest, ignorando chi fosse l’autore, e chiedendo scusa alla giovane artista, attribuendole ogni merito, non solo artistico ma anche di una cifra economica.

Il murale, che rappresenta Michelle Obama come una regina egiziana, è stato realizzato su un muro che si trova di fronte una scuola elementare, "perché – dichiara l’artista – serva  come fonte di ispirazione per le giovani donne  del South Side di Chicago di ogni parte del mondo”.

obamagg.jpg

Credits | Instagram

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO