Henri Cartier-Bresson, la mostra a San Gimignano

E’ stata inaugurata qualche giorno fa e già si sta dimostrando un successo. Si tratta della mostra “Henri Cartier-Bresson Fotografo”,  dedicata a Henri Cartier-Bresson, fotografo e fotoreporter, considerato da molti il padre del fotogiornalismo.

La mostra, allestita presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Raffaele De Grada” di San Gimignano (Siena) sarà aperta fino al 15 ottobre.
Sono 140 le opere selezionate per conoscere la vita e la carriera di Cartier-Bresson, un viaggio “nei luoghi e nelle situazioni più diverse, alla ricerca della sorpresa che rompe le nostre abitudini, la meraviglia che libererà le nostre menti, grazie alla fotocamera che ci aiuta ad essere pronti a coglierne e ad immortalarne il contenuto", come si legge in una nota degli organizzatori.

La mostra “Henri Cartier-Bresson Fotografo” è una selezione curata in origine dall'amico ed editore Robert Delpire e realizzata in collaborazione con la Fondazione Henri Cartier-Bresson, istituzione creata nel 2003 assieme alla moglie Martine Franck ed alla figlia Mélanie.

Fra le foto presenti, troverete anche le più famose, come la “Stazione Saint Lazare” di Parigi scattata dal fotografo a soli 24 anni, il “Viale del Prado” scattata a Marsiglia nel 1932. In  mostra anche le foto delle Prostitute di Calle Cuauhtemoctzin, a Città del Messico e quelle di Alicante in Spagna.

Tutte le info alla mostra sono sul sito della Galleria: www.sangimignanomusei.it

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO