Centenario Giovanni Fattori. Una mostra a Livorno ricorda il maestro della macchia

Artiglieri sul Lungarno - 1880/1885 - Giovanni Fattori

Avevamo anticipato quest'evento qualche mese fa, parlando delle sue incisioni a Roma. Ecco che, in occasione del centenario, Livorno celebra Giovanni Fattori con la mostra antologica "Giovanni Fattori tra epopea e vero. Omaggio nel Centenario della morte", raccolta ai Granai di Villa Mimbelli (Museo Fattori) dal 20 aprile al 6 luglio.

Circa 250 le opere esposte dell'artista che ha segnato il passaggio dalla pittura accademica al vero di natura.

La mostra rappresenta la più grande esposizione tra quelle organizzate in varie città d'Italia e negli ultimi dieci anni, e ripercorre l'intera carriera del maestro della macchia con dipinti, disegni e acqueforti. Oltre ad essere curata da Andrea Baboni, il massimo studioso dell’opera fattoriana, è un appuntamento unico sia per quantità di opere che per qualità. I lavori provengono da musei, banche, collezioni private (Marzotto, Jucker e Taragoni), sia di grande formato che piccolo.

Giovanni Fattori tra epopea e vero. Omaggio nel Centenario della morte - Granai di Villa Mimbelli - Livorno
Artiglieri sul Lungarno - 1880/1885 - Giovanni Fattori
La signora Martelli a Castiglioncello - 1867 - Giovanni Fattori
Maria Stuarda al Campo di Crookstone - 1861 - Giovanni Fattori

Bovi al carro - 1867 - Giovanni Fattori
Lo staffato - 1880 - Giovanni Fattori
Buoi al carro - Giovanni Fattori
Bovi bianchi al carro - 1867/1870 - Giovanni Fattori
Studio per battaglia - 1865/1867 - Giovanni Fattori
Il guado - 1866/1870 - Giovanni Fattori
La battaglia della Sforzesca - 1880 - Giovanni Fattori

Le opere sono disposte in sequenza cronologica in un percorso diviso in 20 sezioni. Si parte dagli inizi accademici ai primi studi militari che comprendono grandi tele, passando per i ritratti, i butteri fino ad arrivare al vero con il paesaggio e la figura. Si termina con la fase vagamente espressionista di inizio secolo, testimonianza del dramma esistenziale dell'uomo nel Novecento.

Completa il percorso la parte documentaria, con fotografie, lettere e oggetti dell'artista.

  • shares
  • +1
  • Mail