Naoto Hattori. Gioconde aliene e altre visioni

La si ami o la si odi, la Gioconda sembra essere intramontabile. Naoto Hattori, giovane artista illustratore e graphic designer giapponese lo ha dimostrato dedicandole una serie di rivisitazioni in chiave fortemente surreale.

Dopo aver studiato presso il Tokio Designers College, Naoto è partito per gli Stati Uniti iscrivendosi alla School of Visual Arts di New York dove ha conseguito il Bachelor of Fine Arts. Il suo stile si nutre di forti suggestioni surrealiste che lo portano a realizzare opere in cui le proporzioni si distorcono, le forme si allungano e dilatano, mentre l'umano si fa mostruoso e alieno.

D'altra parte, l'intento di Naoto è quello di vedere ciò che accade nella propria testa, esplorando le proprie sensazioni e dipingendole senza compromessi attraverso vari media (acrilico, olio, inchiostro e acquerello). E a giudicare da quello che fissa sulla tela, devo ammettere di esserne un po' spaventata.

La Gioconda secondo Naoto Hattori


Naoto sarà presente tra breve in una collettiva prevista per fine mese alla Dorothy Circus Gallery di Roma, mostra di cui vi parlerò più in là. Intanto, per conoscere altre opere di Naoto, vi rimando alla ricca gallery del suo sito.

via | Pink Tentacle







  • shares
  • +1
  • Mail