Le surreali creature zoomorfe di Kathy McLaurin



Mi trovo di nuovo a indulgere di fronte a un pezzo d'arte in puro stile "mixed media". I nuovi lavori di Kathy McLaurin, sono collage e disegni popolati di fiabesche creature, bambini dai vestiti retrò alla Fanny & Alexander e dalla testa animale, surreali evoluzioni degli dei egizi. Pochi colori si avvicendano sul meraviglioso quanto comune supporto, i sacchetti di carta, sul quale i personaggi zampettano come in un gioco, accompagnati dalle decorazioni ritmiche dei patterns floreali e dei mandala.

Di Kathy è interessante anche il suo rapporto con il pubblico/audience. Molte sue installazioni prevedono il coinvolgimento di soggetti o communities, grazie a cui il progetto prende forma. In "What haunts" del 2002, per esempio, più di duemila persone hanno contribuito a tappezzare un muro con i propri segreti.

  • shares
  • +1
  • Mail