Allo Spazio Arte Duina le illustrazioni di Stefano Arici.La leggerezza dei colori e i segni della fantasia

mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina

Quello che mi colpisce di un artista è la capacità di "vivere l'arte", artisti che non nascono tali e che scoprono di esserlo per un innato bisogno e nemmeno con troppa consapevolezza. Così è Stefano Arici che ha più volte dichiarato di preferire matita e colori al disegno digitale e di non avere uno studio tutto per sè. Il 27 Gennaio l'illustratore trentaseienne inaugurerà allo Spazio Arte Duina di Pantone (Brescia) la mostra dal titolo La Fantasia è un Posto Dove Ci Piove Dentro, la prima importante personale di Stefano Arici che rispecchia in pieno il suo carattere fantasioso.
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina
mostra illustrazione stefano arici spazio arte duina

40 opere su carta di diverso formato e inedite riassumeranno i dieci anni di lavoro di Stefano Arici, che per evoluzione della sua "sindrome da fantasia", pur lavorando in un'azienda si è appassionato al mondo dell'illustrazione, ottenendo già ottimi risultati: nel 2010 selezionato finalista per Album fiera del libro Montreuil 2009 e ha pubblicato un libro La Pluie, per il premio internazionale “Ho il mal d’estro”. La sua ultima pubblicazione è Dans ma maison per la casa editrice francese Editions du Lampion.

Stefano Arici ci proporrà opere dove è la fantasia a generare altra fantasia, accompagnandoci nell'universo sconfinato dell'irrazionale. E se Calvino ha creato mondi con le parole, dove filtrano gocce di fantasia, Stefano Arici crea nuove realtà con macchie leggere di acquarelli, colori, bic e matite attraverso la ricerca di uno stile originale che non smette mai di evolversi. Le case sottosopra disegnate all'asilo (da un intervista su FrizziFrizzi) si sono adesso evolute e hanno dato vita ad un universo di personaggi provenienti da chissà quale mondo lontano, ossessionati dalle stesse nostre paure, stessi vizi e virtù.

Forse siamo noi stessi di cui ci dimentichiamo e che la fantasia di un illustratore ci riconsegna attraverso il fascino di una favola.

Foto| Spazio Arte Duina e Blog Stefano Arici

  • shares
  • Mail