Ad Aosta le meraviglie della terra vista dal cielo di Yann Arthus-Bertrand

Alzi la mano chi di voi guarda Rai 5. Questo canale televisivo è uno dei pochi presenti sul digitale terrestre ad occuparsi di arte, cultura e divulgazione scientifica legata alle tematiche ambientali. Una delle trasmissioni che vanno in onda quotidianamente è La terra vista dal cielo, realizzata e condotta da Yann Arthus-Bertrand, attivista e fotografo naturalista la cui azione di sensibilizzazione verso il pubblico è molto importante. Da un mese esatto Arthus-Bertrand è in mostra al Forte di Bard di Aosta. Fotografie realizzate esclusivamente dall'alto, che sono le protagoniste della prima retrospettiva monografica a lui dedicata Dalla Terra all'Uomo, visitabile fino al 2 giugno 2013.
Non chiamatelo artista, perché storcerà il naso pensando a tutto le connotazioni e superfetazioni che questo termine si porta dietro.

Yann è “semplicemente” un uomo nato da una ricca famiglia parigina di gioiellieri, che ha a preso a cuore la terra e le sue meraviglie, che sa che è necessario fare qualcosa al più presto per preservarle. La sua storia è dunque la storia di migliaia di persone che nel mondo hanno innescato il cambiamento, da chi pianta le mangrovie in Africa per prevenire la desertificazione, a Shaun Ellis, l'uomo che si è fatto bestia per essere accolto in un branco di lupi e studiare i loro comportamenti, così da poter aiutare la scienza contro l'estinzione di questa specie.
Ad Aosta si potranno dunque vedere i migliori scatti di La Terre Vue du Ciel, ma anche quindici fotografie che hanno come protagonista la Valle d’Aosta. A fianco delle fotografie ci saranno anche i film di Arthus-Bertrand: Home (2009), realizzato con la colllaborazione di Luc Besson e François Henri Pinault, proposto per la prima volta nell'edizione italiana con la voce fuori campo di Isabella Rossellini; Vu du ciel Val d’Aoste, un viaggio alla scoperta delle meraviglie delle Alpi con la colonna sonora del compositore israeliano Armand Amar; 7 miliardi di Altri, un reportage fatto di interviste condotte in 84 paesi che parla di biodiversità umana.

  • shares
  • Mail