Codice 02: ripensare l'arte contemporanea


Un anno dopo l'esperienza di Codice 01, la sala delle Sibille di uno dei più prestigiosi spazi espositivi privati romani torna ad ospitare un esperimento piuttosto originale di interazione fra artisti e mercato dell'arte.

La seconda edizione della mostra si chiama, appunto, Codice 02 e continua a proporre opere di giovani artisti a prezzi accessibili, acquistabili subito, presso la stessa sede della mostra, come se non si trattasse che di una piccola galleria. Ma forte del prestigio e della visibilità che uno spazio come il Chiostro del Bramante può offrire.

I meccanismi attuali del mercato dell’arte risentono di un metodo d’approccio, mentale e fisico, sempre più distante e diffidente, da parte del fruitore, nei confronti dell’opera. Gli artisti qui in mostra potranno aprirsi ai riscontri spontanei del gusto e soddisfare una delle loro richieste più frequenti: fra tanta ambizione ed eslusivismo, la semplice opportunità.

Fra gli artisti esposti, Lidia Bachis, Biagio Castilletti, Massimo Falsaci, Erika Latini, Diego Lombardi, Andrea Marcoccia, Ilaria Morganti, Carlo Pettinelli, Giuseppe Petrilli. Curata da Natalia de Marco (alla direzione del Chiostro) e da Stefano Elena, la mostra, a ingresso gratuito, sarà aperta dal 13 dicembre 2008 all'11 gennaio 2009, con orario 11.00 – 19.00 dal martedì alla domenica (lunedì chiuso).

  • shares
  • +1
  • Mail