Trilogy of the crisis: intervistando la crisi - un'introduzione

Scritto da: -

Crisi. Se n’è parlato molto e se ne continua a parlare. Consideratelo il mi regalo di natale: un viaggio in tre puntate che questa crisi la attraversa in tre parti diverse del pianeta, insieme ad alcuni protagonisti dell’arte contemporanea, promotori di network internazionali tre i primi ad essersi occupati di new media art - in USA come in Europa.

Il viaggio, e non potrebbe essere altrimenti, inizia a New York, mercato dove la crisi ha avuto la sua prima manifestazione; ci sposteremo poi a Londra per concludere a Torino, in Italia: i nomi degli intervistati li scopriremo insieme. Vi do però le date in modo che possiate seguirli:
1° intervista: domani 26 dicembre, per S. Stefano, un extra di natale sotto l’albero
2° intervista: 1 gennaio 2009, per iniziare l’anno
3° intervista: 6 gennaio 2009, per la befana

Le prime due interviste sono state condotte in inglese e tradotte per il blog: riporteremo naturalmente il testo in versione originale per chi volesse leggerlo non non tradotto. Intanto, per introdurre questa trilogia di interviste - lo confesso, per adesso il lavoro più denso e profondo che ho portato avanti per Artsblog e che mi ha dato moltissimo, soprattutto in termini di comprensione di questo fenomeno in paesi diversi dal nostro - godetevi 29, l’opera di L. Bertini del 2004 che attraverso un algoritmo ha trasposto in spartito musicale per una jazz band di 16 elementi il mercoledì nero di Wall Street. Intervistato sul perché un artista che lavora su virus e protocolli si interessi proprio del ‘29, Bertini risponde così

Direi più che altro come può non interessarsene… Oggi dipendiamo totalmente da equilibri economici che non siamo in grado di comprendere nella loro natura che ha perso ogni rapporto con la realtà. Fluttuazioni invisibili influenzano la nostra vita quotidiana in modo imprevedibile e tutto il “primo mondo” dipende in gran parte da scelte - non soltanto economiche - di una sola nazione…

Che mi sembra un bel modo di introdurre la nostra trilogia. Buon Natale.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Artsblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.