[Speciale REFF - Part 1] " Al Senato, conferenza sulle politiche culturali e la gestione della proprietà intellettuale


Ecco entrati nel vivo della due giorni. Al senato, presso la sala dell'Ex Hotel Bologna la conferenza-dibattito "Politiche culturali e gestione della proprietà intellettuale" diventa da un lato il "momento della rappresentazione pubblica", e dall'altro il quadro teorico-interpretativo dell'operazione RomaeuropaFakeFactory.

Intensa la serie dei tre panel che si sono succeduti.
La mattina è dedicata alla contestualizzazione di arte, cultura e creatività nel contemporaneo e alla gestione delle politiche culturali: con le relazioni introduttive di Francesco "Warbear" Macarone Palmieri e Simona Lodi, che affrontano l'uno le relazioni fra autorialità e potere e l'altra la domanda cruciale "cosa è da scartare e cosa non lo è" in tempi di crisi, il dibattito si accende grazie agli interventi si Valerio Mattioli (giornalista e critico musicale), Casaluce-Geiger Synusi@-cyborg (artista e promotrice dell'azionismo post-umano), OtherethO (artista e membro più giovane del comitato scientifico del REFF), Gennaro (giudice, drammaturgo, danzatore e scrittore noto per la sua sentenza anti-copyright del 2001), Stefano Coletto (curatore della Fondazione Bevilacqua la Masa), Francesco Monico (direttore della Scuola Design&Comunicazione della NABA), Gianluca del Gobbo (fondatori di Flyer Communication, LPM e FLxER), Arturo Di Corinto (Osservatorio sulla Cultura della Regione Lazio) : moderano le sessioni, Rossella Ongaretto (architetto e designer) e un'incontenibile Valeria "Jemma Temp" Guarcini (performer e producer di LPM), capace di divertire il pubblico e stuzzicare i relatori con ironia e irriverenza.
Il Pomeriggio, dopo una sostenuta pausa-caffè, è il momento per un confronto serrato sulla relazione fra nuovi modelli di business e proprietà intellettuale. La relazione introduttiva di Alex Giordano ( saggista e fondatore di Ninja Marketing) offre una articolata visione di come emergano nuove relazioni fra marchi e uso-appropriazione degli stessi da parte degli utenti. "Cosa fare, come affrontare il nuovo mercato?" è questa la domanda che viene rivolta al tavolo, che alterna dubbi e risposte di Davide D'Atri (fondatore di Beatpick), Marco Fagotti (Anomolo Records), Francesco Magnocavallo (dir. editoriale di Blogo), Marco Scialdone (avvocato e docente alla Campus Link), Guido Scorza (avvocato e pres. dell'Istituto per le Politiche dell'Innovazione): a partire dalle diverse esperienze maturate come professionisti e giuristi, affiorano nel dibattito concetti come la possibilità di una coesistenza fra modelli commerciali e non commerciali, necessità, rispetto alla questione SIAE, il mandato non esclusivo, l'esigenza di una analisi critica e profonda del senso di autorialità e dei desideri che spingono gli artisti e rilasciare le proprie opere (il sogno di arrivare dal MySpace alla SONY, che non solo ha speranze minime di realizzarsi, ma che probabilmnte nel futuro non ha né spazio, nè possibilità di esistere...). Moderatore d'eccezione, Luca Neri, autore del libro "La Baia dei Pirati. Assalto al Copyright" (Cooper), in Italia per il lancio del volume appena uscito.

Nel complesso una giornata densa, alta l'attenzione e il coinvolgimento della sala fino alla fine, mentre il pubblico va via con il desiderio di continuare a discutere.

RomaEuropaFAKEFactory - ed è questo il senso della sua presenza in senato - diventa lo stimolo per la creazione di un Tavolo sulla Cultura Digitale da istituire all'interno della Commissione Cultura. Questo grazie al coinvolgimento attivo del sen. Vincenzo Vita (vicepres. della stessa Commissione) che, oltre ad ospitare l'evento, si impegna a sostenere la proposta. I tre panel iniziano ad esplorarne le prospettive e le tematiche scottanti che emergono nel complesso intreccio fra istituzioni pubbliche e private, economia, arte e interstizi: una contemporeneità che brucia, dove cade la logica della contrapposizione dialettica (l'aut/aut) e vince quella della relazione connettiva (l'et/et). Dove la contaminazione diventa necessità. Dove si afferma radicalmente un principio semplice: il diritto all'esistenza e la molteplicità (di fonti, punti di vista, identità, economie).

A breve saranno inoltre disponibili i video e l'audio integrali della giornata: nel prosegui dell'articolo intanto i video interventi di Derrick De Kerckhove e Carlo Infante.

[Foto in alto: sen Vincenzo Vita; di fianco a destra Simona Lodi, art director Piemonte Share Festival]

presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica


presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica
presentazione del RomaEuropaFakeFactory al Senato della Repubblica

Derrick de Kerckhove


Carlo Infante

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO