I denti di Sant'Apollonia per Omar Galliani e Andy Warhol

Tutti i denti di Sant'Apollonia - 2009 - Omar Galliani - Foto Luca Trascinelli 2009

Parallelamente alla Biennale, sono stati programmati diversi eventi. Tra i tanti mi sembra particolare quello allestito nel Chiostro di Sant’Apollonia, sede del Museo Diocesano di Venezia, intitolato "Santa Apollonia, Omar Galliani e qualche dente di Andy Warhol". Dal 4 giugno al 15 agosto sarà possibile vedere questa strana storia che vede coinvolti la vergine santa protettrice dal mal di denti e patrona dei dentisti, e i lavori dei due artisti dedicati a lei.

La storia dai contorni macabri della martire Sant'Apollonia, ha attirato l'attenzione e colpito l'immaginazione di molti nel corso degli anni. Anche quella di Andy Warhol, che nel 1984 realizzò una serie di opere su carta interamente dedicate alla santa. Inedite e presentate nella mostra, le opere la raffigurano con in mano le tenaglie, simbolo del martirio e quindi, di riflesso, l’ossessione verso i denti, le simbologie legate ad essi, il morso, il sapore, la fisiognomica del volto.

Omar Galliani da tempo si confronta con la raffigurazione contemporanea dei santi, e dato che sta portando avanti una sua precisa ricerca sugli elementi costitutivi del corpo umano, i denti, in questa sua ricerca, occupano uno spazio speciale. Quasi naturale quindi il passaggio a Sant'Apollonia. Per la mostra ha creato 7 lavori di grande formato in cui offre una visione personale del martirio della santa: piogge di denti, denti sospesi nel cielo, il dente visto come elemento mistico, inquietante, stellare o anche più dichiaratamente sessuale accostato al viso angelico di Sant'Apollonia.

Di seguito breve storia del martirio della patrona dei dentisti.

Sant'Apollonia Omar Galliani e qualche dente di Andy Warhol - Chiostro di Sant'Apollonia di Venezia
Tutti i denti di Sant'Apollonia - 2009 - Omar Galliani - Foto Luca Trascinelli 2009
Tutti i denti di Sant'Apollonia - 2009 - Omar Galliani - Foto Luca Trascinelli 2009
Tutti i denti di Sant'Apollonia - 2009 - Omar Galliani - Foto Luca Trascinelli 2009

La storia del truce martirio della vergine Apollonia avvenuto a Alessandria d’Egitto intorno al 249 ha colpito l’immagine degli artisti, oltre che dei fedeli, di ogni epoca. L’iconografia sulla Santa è vastissima, riflesso di un culto che in epoca medievale dilagò in tutta Europa e, con la diffusione del Cattolicesimo, in altri continenti, in particolare in quello sudamericano. La storia è del resto di quelle destinate a colpire, non fosse altro che per il terrore che accompagna il ricordo di ogni nostro mal di denti.
Apollonia, vergine cristiana, venne accerchiata dai pagani che la colpirono alle mascelle sino a farle schizzar via i denti, poi, acceso un rogo, minacciarono di gettarcela se non avesse pronunciato frasi empie. Ella chiese che la lasciassero libera un istante: ottenuto ciò, saltò rapidamente nel fuoco e fu consumata
.

  • shares
  • +1
  • Mail