16 maggio: a Roma, la Notte dei Musei

La Notte dei Musei

L'hanno chiamata "La Notte dei Musei": il 16 maggio, a Roma, gli spazi espositivi più importanti della Capitale rimarranno aperti gratuitamente fino alle 2 di notte. L'iniziativa coinvolgerà 58 musei e tra le grandi mostre visitabili dalle 20.00 fino alle 2.00 si possono segnalare "Beato Angelico. L’alba del Rinascimento", ai Musei Capitolini, o la mostra di Alessandro Mendini al Museo dell’Ara Pacis. Oltre alle visite ai musei, ci saranno spettacoli, visite guidate e concerti (qui il calendario completo della Notte dei Musei).

Non ho mai capito se queste iniziative giovino realmente all'arte. Non ho mai capito se siano puramente delle operazioni di marketing commerciale del tipo "Roma promuove l'arte, venite tutti a visitarla" o se avvicinino realmente all'arte chi di solito non frequenta gallerie e musei. Come in occasione dei grandi festival letterari, cultura, spettacolo e pubblicità sono strettamente connessi. Al giorno d'oggi, d'altra parte, è un fatto praticamente inevitabile. Mi chiedo tuttavia se il denaro speso per organizzare questa serata non possa essere impiegato per migliorare i servizi museali, da tempo in deficit rispetto a quelli europei per personale, costi e orari d'apertura. In ogni caso, se anche soltanto una persona estranea all'arte decide quella sera di entrare in un museo, non è già una piccola vittoria?

  • shares
  • +1
  • Mail