Damien Hirst ci prova con il cinema

Damien Hirst

Damien Hirst ci prova con il cinema, in veste di direttore creativo di "Boogie Woogie", una satira sul mondo dell'arte, tratta dal romanzo omonimo di Danny Moynihan.

I nomi e i personaggi sono inventati e il film si definisce di pura fantasia, ma i riferimenti allo stravagante mondo e mercato dell'arte contemporanea ci sono tutti, dagli agenti senza scrupoli, ai galleristi corrotti fino alle figure ambigue degli artisti. Si possono riconoscere alcuni galleristi e artisti del movimento Y.B.A. Per rendere credibile l'atmosfera delle scene filmate nelle gallerie, Hirst ha scelto lavori originali suoi, dei fratelli Chapman, di Tracey Emin e anche di Banksy.

Alcuni estratti del film sono stati presentati a Cannes, ma la proiezione completa sarà mostrata all'Edinburgh International Film Festival il prossimo mese. Resta da vedere se arriverà mai nelle nostre sale.

Via | Times online

  • shares
  • +1
  • Mail