Shopdropping: merci e tecniche di sabotaggio artistico al supermercato

Shopdropping

Qualche tempo fa vi avevo parlato di supermercati d'artista e guerriglia da scaffale ed eccoci qua ancora ad occuparci di merci detournate e situazioniste, dove codici e barre e prodotti in scatola diventano diventano protagonisti di azioni di riappropriazione della nostra realtà quotidiana (cosa c'è di più quotidiano di andare del nostro supermercato sotto casa?).

Parliamo dello "shopdropping". La tecnica - rigorosamente made in USA e sembra naturale dal momento che il centro commerciale trova la sua massima espressione negli States ed è da qui che viene esportato in tutto il mondo - viene teorizzata nel 2004 da Ryan Watkins-Hughes, che conia il verbo "to shopdrop": sostituire furtivamente un prodotto dagli scaffali di un negozio. Una forma di culture jamming, ovvero di sabotaggio culturale. Sinonimo di droplift.

Diventare degli shopdropper provetti non è difficile e a dirla tutta anche divertente. Primo passo: individuare il prodotto e appropriarsene. Secondo passo: portarlo a casa e sostituire l'etichetta originale con un'etichetta fatta in casa, ad esempio dipinta a mano. Terzo passo, riposizionare il codice a barre al suo posto. Quarto passo, tornare al supermercato e riporre il prodotto dove lo avevate preso insieme agli altri. Così avrete rimesso in circolazione la vostra merce sabotata e artisticamente modificata e adesso non vi resta che fotografare il vostro scaffale e uploadare sul sito di riferimento l'opera finale.

Non so voi ma io, vista la natura giocosa e totalmente innocua del sabotaggio (salvo minare le strategie di branding delle aziende) , un pensierino lo farei. Anzi a dire il vero lo sto già facendo. Senza contare che le confezioni ritoccate sono davvero bellissime, molto più degli originali: mettendomi nei panni dell'acquirente credo anche che alla fine, trovandomi davanti queste originali varianti, almeno una delle scatole la comprerei...

Via| Repubblica Cultura e Spettacolo

  • shares
  • +1
  • Mail