A Roma, il dipinto "La jeune femme" di Modigliani

modigliani - jeune femme

È dal 1939 che non veniva esposta. Ma fino al 22 giugno, La "Jeune femme à la guimpe blanche" di Modigliani (1884-1920) sarà di nuovo visibile al pubblico, dopo 70 anni, a Roma, presso l'Avvocatura dello Stato. Nonostante alla mostra "Amedeo Modigliani. Un amore segreto" si possano ammirare molti quadri, di sicuro quest'opera ha concentrato su di sè tutta l'attenzione.

Ha una storia molto curiosa alle spalle: il soggetto rappresentato è infatti Simone Thirioux, una donna, di professione medico, con la quale l'artista nel 1916 intrecciò una breve ma intensa relazione. Si frequentarono infatti soltanto due settimane, ma da questa unione nacque Gérald, il figlio che Modigliani non volle mai riconoscere.
Simone morì soltanto quattro anni dopo la nascita di Gérald e, per ironia della sorte, della stessa malattia che uccise Modigliani, la tubercolosi.

A ricongiungere Simone Thirioux e l'attualità è la professione, la stessa, esercitata dall'attuale proprietaria del quadro, Olga Sidamon-Heristavi, la quale, con il ricavato della vendita dell'opera , conta di avviare la costruzione di un'ospedale. Insomma, nonostante Roma non sia troppo vicina a Pisa, dove si svolge un'altra grande mostra dedicata a Modigliani, "Dessin à boire", io un salto ce lo farei.

Amedeo Modigliani. Un amore segreto
fino al 22 giugno - Avvocatura dello Stato
via dei Portoghesi 12, Roma.
Tutti i giorni 10-13, 16-18; ingresso libero

  • shares
  • +1
  • Mail