Virtual Mercury Poetry Shuttle attera su SL

Nell'ambito della 53° Biennale di Venezia (sezione Eventi Collaterali), il 9 ottobre si annuncia l'atterraggio di Virtual Mercury Poetry Shuttle su Second Life. L'evento offline/online a cura di Caterina Davinio è un'istallazione di poesia che celebra il centenario del Futurismo e il quarantennale dello sbarco sulla luna.

Un'astronave sospesa a pochi metri dal suolo su una spiaggia, dove i poeti assumono l'aspetto di prismi colorati: è questa la forma di rappresentazione 3D scelta. Cliccando su ognuno di essi si riceve in dono una poesia. E' inoltre possibile farsi teleportare all'interno dell'astronave, dove altri poeti hanno forma di sfere che, a contatto del mouse, rilasciano un testo.

"I poeti sono un po’ come alieni in terra, e forse la poesia è guardare da un punto di vista estremo, da una prospettiva altra, qualcosa da difendere in un mondo globalizzato e omologato, divenuto forse un pianeta da cui fuggire. Ma i poeti, benvenuti a bordo dell’astronave di poesia, ritorneranno per affermare il loro punto di vista contro la violenza e l’annullamento di identità e differenze". Oltre duecento le poesie di artisti e autori che hanno risposto alla call for entries della Davinio, raccolte da tutto il mondo in numerose lingue. Anche “aliene” a quanto pare.

  • shares
  • +1
  • Mail