Dopo 65 anni, restituito ad Assisi un dipinto trafugato dai nazisti

Justus Sustermans. Figura femminile

Ad Assisi è stato restituito, dopo 65 anni, un ritratto che i nazisti sottrassero nel febbraio del 1943 a Mason Perkins, un collezionista d'arte americano trasferitosi nella cittadina umbra e uno dei più importanti studiosi del ciclo di affreschi della basilica inferiore. Da allora si erano perse le tracce del quadro, del valore di 120.000 euro. Ora, è stato donato alla diocesi locale, secondo le disposizione testamentarie della moglie, ed erede, del collezionista.

L'hanno individuata i carabinieri perché l’opera era stata messa in vendita a Milano da un cittadino austriaco, che evidentemente non è riuscito a farla franca. Si tratta di un'opera di Justus Sustermans (1597-1681), un olio su tela di 72 x 57 cm raffigurante, secondo alcuni critici, Vittoria della Rovere, nipote del cardinale Della Rovere. Certo questo collezionista austriaco non è stato proprio un furbacchione...

  • shares
  • +1
  • Mail