Pubblicamente 2009 – Ritorno al futuro


Nelle giornate di giovedì 17 e venerdì 18 dicembre lo IED – Istituto Europeo di Design di Roma (via Alcamo 11 e via Giovanni Branca 122) organizza Pubblicamente 2009 – Ritorno al futuro, una serie di eventi, incontri e visioni sul mondo che verrà.

Nell'anno delle celebrazioni futuriste lo Ied propone di parlare di futuro per mettere a fuoco le questioni centrali della cultura contemporanea. Moda, design, arti visive e comunicazione i pilastri della ricerca e dei percorsi formativi dello Ied, la cui sede di Roma è diretta dall’architetto Alberto Iacovoni. Nella sua idea 'Pubblicamente' dovrebbe diventare un appuntamento con cadenza annuale che, come già accaduto quest'anno, selezionerà gli artisti partecipanti attraverso un call for proposal.

Raffaele Gavarro è il curatore di questa edizione. Si parte il 17 dicembre alle 11, con la conferenza di Frédéric Migayrou del Dipartimento di Architettura del Centre Pompidou di Parigi. Nel pomeriggio reading di Niccolò Ammaniti e Tommaso Pincio ed alle 18 presentazione del primo dei progetti selezionati, Servizio al pubblico, di Domitilla Dardi e Patrizia Di Costanzo, che utilizza l'oggetto come veicolo per migliorare la vivibilità degli spazi. La giornata si conclude alle 19 con Words @ Futuro a cura di Greyworld, Fabio Lattanzi Antinori e Nasonero, di cui avremo modo di parlarvi più dettagliatamente.



Il programma di venerdì 18 dicembre prevede la presenza di Derrick de Kerckhove e la presentazione nel pomeriggio di Future Jobs di Andrea Natella e Multiplay di Enrico Bonafede. Una selezione dalle ultime selezioni di Videominuto, con contributi incentrati sul futuro, sarà visionabile a loop durante il festival e Ivana Carmen Mottola dirigerà due eventi di food design.

  • shares
  • +1
  • Mail