Comincia il Festival No Expo alla Fornace di Milano

Nel mentre a Milano si discute alacremente della 'concessione' fatta dalla Moratti di alcuni muri ad un gruppo scelto di street artist, l'alternativa all'egemonia dello spazio pubblico, perpetrata dalla comunicazione pubblicitaria e dall'agenda Expo-oriented, la si costruisce dal basso, al Centro Sociale Fornace (Rho, via San Martino 20) da venerdì 28 a domenica 30 maggio.

Comincia proprio oggi il Festival No Expo, tre giorni di musica (tra gli altri i musicisti e i coristi dell'Orchestra della Scala e il gruppo ska dei Franziska), talk, arte contemporanea e cabaret (con nomi del calibro di Flavio Oreglio e Walter Valdi). Una visione alternativa dell’Esposizione Universale, delle sue priorità e forse anche una radicale messa in discussione di una visione del mondo basata unicamente sulla crescita e sul profitto.

Sul versante delle arti visive, ci sarà una mostra/installazione di Daniele Nicolosi, meglio conosciuto come Bros. Si chiama Enoizisopse (e non vi devo dire da che parte si legge) e presenta lavori suoi insieme a Cosimo Filippini (fotografo) e Flavio Cannata (musicista). Un percorso multimediale tra presente e futuro, nel quale Bros abbandona la pittura per il collage.

Nei tre giorni della manifestazione si potrà inoltre assistere al live painting di Cristian Sonda. Per il programma completo visitate il sito di No Expo.

  • shares
  • +1
  • Mail