Veleni, una collettiva internazionale per riflettere in Alto Adige

Una collettiva altoatesina per riflettere su tematiche ambientali attuali.

L'Alto Adige evoca quasi per tutti uno scenario naturale quasi incontaminato, nel quale la montagna la fa da padrona e il verde dei boschi si staglia sull'azzurro del cielo, sostituito solo dal candore della neve. E d è proprio in questa terra di aria fresca ed acqua cristallina che ci si interroga sugli scempi ambientali e sulle ecomafie, ritornando sugli innumerevoli problemi ecologici attuali. Tematiche al centro di una mostra internazionale particolare che sarà inaugurata venerdì 22 novembre alle 18.30 presso il Centro Civico Oltrisarco - Oslago di Bolzano. Problemi dell'immediato ieri, ma soprattutto di oggi, riportati in auge dall'ondata di sdegno delle "Terre dei fuochi", avvelenate tra Napoli e Caserta.
Uno degli argomenti fondamentali di oggi, sui quali una serie di artisti hanno deciso di esprimersi aggiungendo anche il proprio pensiero in materia. Dalla performance “La voce dei veleni in movimento” di Nicola Frangione (Harta Performing Monza), alla tela di una vecchia conoscenza artsblog, di Giovanni Cerri in esposizione con con un'opera del 2008 che vi presentiamo in apertura e una lunga serie di Artisti/Poeti e scrittori - Künstler, Dichter und Schriftsteller provenienti da diverse latitudini:
Archis Pietro (Laives - (Bz) - Forti Renzo (Bolzano) - Battellini Gianfranco (Bolzano) - Bucciarelli Antonello (Bolzano) - Cerri Giovanni (Milano) - Cremasco Mirko (Vicenza) - Davanzo Sergio (Monfalcone) - Eduardo Palumbo (Roma) - Frangione Nicola (Monza) - Gatto Gabriella (Cagliari) - Gramegna Barbara (Bolzano) - Heinz Frigge (Dortmund) - KIKER (Laives- Bz) - Loi Daniela (Cagliari) - Montagnini Roberto (Bolzano) - Moretti Daniele (Bolzano) - Pilan Giusto (Vicenza) - Ramadori Ferruccio (Perugia) - Riccardo Poletti (Bolzano) - Ritter Barbara (Bolzano) - Tittarelli Luciano (Perugia) - Wolfgang Zingerle (Brunico)

...E le emozioni, come insegnava Spinoza, uno dei padri del razionalismo critico occidentale, non sono nemiche della ragione, se le si affiancano con perizia, con attenzione, con partecipazione controllata. L’espressione artistica può allora comunicare meglio le ragioni della mente, e aiutarci a riconoscere in profondità le ragioni della nostra stessa umanità, della nostra debolezza ma anche della nostra forza, esseri viventi legati alla natura del tutto, consapevoli della caducità, e testimoni della grandezza di una natura spesso, troppo spesso, violata, abbruttita, avvelenata. Andrea Felis

"Veleni"
Inaugurazione: venerdì 22 novembre h. 18,30
Pittura-Poesia-Letteratura
Malerei, Poesie und Literaturaustellung
dal 22 novembre al 5 dicembre 2013

Via | accademiadialettivisivi.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO