A Lugano il Bodypainting Art Festival alla I edizione, sulle tracce del Rinascimento

L'arte prende corpo. Il Centro esposizioni di Lugano il 23 e il 24 Novembre ospita lo Swiss Bodypainting Art festival. Moltissimi artisti e performers per avvicinarsi alla Body Art.

Il Centro esposizioni ha dato il via oggi alla prima edizione del festival di body painting che si prospetta già molto promettente. Due giorni con un programma fitto di eventi fino a tarda notte e partecipazioni internazionali che trasformeranno il Centro Esposizioni in una passerella artistica di corpi rinascimentali. Il tema di questa prima edizione è, infatti, il Rinascimento e ispirerà artisti come Matteo Arfanotti (Italia), Bella Volen (Bulgaria), Liliana Hopman (Olanda) e Julie Böhm (Germania), Johannes Stötter, Fiorella Scatena, Elena Tagliapietra e Flavio Bosco che mostreranno le loro abilità tecniche attraverso il mezzo di comunicazione più diretto che possediamo: il corpo. Non solo festival, ma anche competizione che darà vita ad una gara tra gli artisti di cinque categorie del Body Painting: Pennello&spugna, Airbrush, Special Effects Facepainting e Open category, i quali potranno presentare i loro "corpi d'arte" accompagnandone le movenze con la musica. Una giuria selezionerà la migliore performance.

Il body painting è un'evoluzione contemporanea della Body Art degli anni '60 in cui gli artisti per ribellarsi al mondo del commercio e del mercato hanno cominciato ad usare loro stessi come veicolo espressivo, manifestando un'aperta polemica verso problematiche sociali come la femminilità e l'anaffettività emotiva e affermare una nuova presenza fisica nella società. Il body painting di Lugano diverso per intenzioni rispetto alla Body Art è un'esplosione di divertimento a colori, dai sicuri effetti scenografici. Sarà facile sorprendersi alla vista di vere e proprie coreografie e di fronte alle trasformazioni dei corpi umani in esseri immaginari in bilico tra due epoche, mitologici e fiabeschi o alla vista di presenze inanimate camaleontiche, ma portatrici di un messaggio che ci riporti alle origini di un'epoca d'oro.

  • shares
  • +1
  • Mail