A Venezia per il summit internazionale sul patrimonio intangibile dell'Unesco

Due giorni in laguna per il summit internazionale sul patrimonio culturale intangibile e le attività turistiche.

I prossimi due giorni a Venezia si preannunciano densi di interventi. Venerdí 22 e Sabato 23 novembre 2013 al Terminal 103 del Porto Crociere di Venezia avrà infatti luogo il convegno internazionale “Antiche manifestazioni del patrimonio culturale intangibile e attività turistiche: il caso di Venezia”. Un summit destinato a riunire alcuni noti esperti del settore, tra i quali molti rappresentanti provenienti da grandi centri universitari italiani, intorno alla preziosa tematica del patrimonio culturale intangibile nazionale e mondiale.
Politiche di promozione e salvaguardia al centro dei lavori che porteranno una particolare attenzione sulla città di Venezia e sulle sue candidature per le liste del patrimonio culturale intangibile, previste dalla convenzione UNESCO del 2003.

La Convenzione ha per scopo la salvaguardia del patrimonio intangibile delle comunità, dei gruppi e degli individui interessati, un capitale particolarmente vulnerabile del processo identitario culturale. Vi rientrano le tradizioni orali e popolari, l'arte dello spettacolo, le musiche, le feste, i rituali, l'artigianato, le pratiche sociali e tradizionali. Beni intangibili, ma non per questo meno preziosi di quelli tangibili, che devono poter essere identificati come beni di interesse culturale dell’umanità e conseguentemente tutelati a livello nazionale e mondiale.

Due le sessioni per la prima giornata che si concentrerà sugli aspetti più internazionali della Convenzione Internazionale UNESCO per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Intangibile con particolare riferimento al turismo, alla proprietà intellettuale, e alle organizzazioni non governative; mentre la seconda verterà sull'elaborazione di un punto della situazione nella specifica materia inerente il “patrimonio culturale intangibile veneziano” con un approfondimento sulle tradizioni della Serenissima come le gondola, la lavorazione del vetro di Murano, la manifattura del merletto di Burano, il Carnevale di Venezia, la Commedia dell’Arte e le arti coreutiche, dal volo dell’Angelo alla danza verticale. Approfondimenti giuridici, stato dell'arte del "patrimonio culturale intangibile nazionale" e progetti previsti per la giornata di sabato.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione al sito in calce.

Foto by OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Via | vtp.it

  • shares
  • +1
  • Mail