19 milioni di dollari per la Wally di Egon Schiele


Il Leopold Museum di Vienna ha pagato 19 milioni dollari agli eredi della mercante d'arte ebrea Lea Bondi Jaray. La cifra è stata sborsata per risolvere la proprietà di un quadro, un ritratto realizzato da Egon Schiele raffigurante la sua amante Wally, rubato dai nazisti nel 1930 alla famiglia Bondi.

Nel 1998 un procuratore distrettuale degli Stati Uniti aveva posto sotto sequestro il quadro in mostra al Museo d'Arte Moderna di New York in prestito dal Museo Leopold.

Lea Jaray Bondi era morta nel 1969, ma i suoi eredi reclamavano a gran voce la proprietà dell'opera. Adesso, dopo oltre 80 anni, sono stati ampliamente risarciti del furto subito.

  • shares
  • +1
  • Mail