Da Canova a Modigliani. I grandi ritratti dei maestri italiani in mostra a Padova

Palazzo Zabarella di Padova si appresta ad ospitare dal prossimo 2 ottobre una mostra che celebra il ritratto. Un 'genere' attraverso cui sono passati i più grandi pittori della storia moderna, da Canova a Modigliani, che vede nell'800 il suo secolo di maggior splendore, prima della "rottura" di Picasso.

Saranno 100 le opere in mostra fino al 27 febbraio, nell'allestimento curato da Fernando Mazzocca, Carlo Sisi, Francesco Leone e Maria Vittoria Marini Clarelli. Volti, dettagli, storie di esistenze intime e scene di vita pubblica, raccontate attraverso gli occhi dei maggiori artisti italiani, tra visione e 'messa in posa' classica e sopraggiungere del marchingegno fotografico, più adatto ad evidenziare tutto ciò di fenomenologicamente rilevante intorno ai soggetti ritratti.

Da una parte appunto la tecnica e la visione, tra romanticismo, naturalismo, scapigliatura, macchiaioli e avanguardie. Dall'altra la valenza di racconto sociale che ci riporta un'Italia dove la compostezza della nobiltà lascia spazio all'allegria, all'abbondanza della borghesia. Una storia, quella del ritratto, che corre parallela a quella dell'intera vicenda della pittura e torna con valenza oggi a riproporre un rapporto biunivoco unico, quello tra artista e soggetti rappresentati. Sono le scelte, le fattezze, gli strumenti di uno a influenzare l'altro, con l'idea che un pittore, quando comincia un ritratto non sa mai con esattezza dove andrà ad approdare.

Da Canova a Modigliani. I grandi ritratti dei maestri italiani in mostra a Padova
Da Canova a Modigliani. I grandi ritratti dei maestri italiani in mostra a Padova
Da Canova a Modigliani. I grandi ritratti dei maestri italiani in mostra a Padova
Da Canova a Modigliani. I grandi ritratti dei maestri italiani in mostra a Padova
Da Canova a Modigliani. I grandi ritratti dei maestri italiani in mostra a Padova

  • shares
  • +1
  • Mail