In Nuova Zelanda la street art col tessuto

Scritto da: -


Quando si parla di street art molti fanno riferimento solo a graffiti e murales, includendo al più poster e stencil. Ciò che però mi appassiona di questa nuova grande corrente, che trova fondamento proprio nella grande visibilità e capacità d’interazione che la strada offre, è proprio la grande libertà espressiva per quanto riguarda i mezzi, le tecniche e i supporti.

In fin dei conti le strade sono quelle che attraversiamo ogni giorno per andare a scuola o al lavoro. Quelle che si succedono nella loro monotona ripetività, invase dalle auto e dai cartelloni pubblicitari. L’intervento di un artista, a volte anche microscopico, lieve e sottile, può contribuire a rendere, anche se per brevi momenti, la nostra esperienza urbana unica.

Questa premessa per introdurvi il lavoro della Craft Bomber Association, nata a Tauranga in Nuova Zelanda da un’idea di Missy Rogue Knitta & Mista Slip Stitch. L’idea di base è portare in strada il mondo dei filati, qualcosa che potrebbe prendere il nome di graffiti a maglia, o di maglieria guerriglia.

Alberi, fontane, maniglie di portoni, sono molti i pezzetti di arredo urbano che possono essere ‘vestiti’, contribuendo a rendere il mondo un posto più caldo e più confuso. Le installazioni utilizzano lana neozelandese al 100% riciclata.

Naturalmente quelli di CraftBomber non sono i primi ad essersi inventati questa tecnica. Le ragazze francesi de La Masquerade lo fanno già da alcuni anni.

In Nuova Zelanda la street art col tessuto
In Nuova Zelanda la street art col tessutoIn Nuova Zelanda la street art col tessutoIn Nuova Zelanda la street art col tessutoIn Nuova Zelanda la street art col tessuto

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Artsblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.