Musei a cielo aperto 2014: a Milano 10mila persone per il Cimitero Monumentale

Grande partecipazione per le visite guidate e le iniziative artistiche e musicali

In occasione dell'XI giornata europea dei Musei a cielo aperto sono stati 10mila i milanesi che hanno visitato il Cimitero Monumentale, il complesso ottocentesco progettato dall'architetto Carlo Maciachini (1818-1899), che custodisce il Famedio (utilizzato come luogo di sepoltura di personaggi illustri) e le tombe di personaggi celebri, come ad esempio Alberto Ascari, Arrigo Boito, Gino Bramieri, Carlo Cattaneo, Walter Chiari, Guido Crepax, Wanda Osiris, Gianfranco Funari, Giorgio Gaber, Filippo Tommaso Marinetti e Salvatore Quasimodo.

E' stata grande la partecipazione di pubblico e curiosi per le visite guidate e per le diverse iniziative artistiche e musicali che si sono svolte all'interno del cimitero.

L'assessore ai Servizi Cimiteriali Franco D'Alfonso e il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris hanno spiegato:

"Una giornata tra mostre, concerti, cultura e teatro che ha invogliato i milanesi a riappropriarsi del Monumentale, un tesoro della città spesso dimenticato. Con piacere constato che sono stati oltre 2mila i visitatori che hanno partecipato alle visite guidate condotte da illustri personalità della cultura cittadina. Un successo dovuto alla collaborazione con la Fondazione Milano Scuole Civiche che ha curato l’organizzazione e la realizzazione dell’iniziativa nonchè della disponibilità delle 'guide per un giorno' che hanno accompagnato il pubblico alla riscoperta di questo splendido tesoro che è una delle principali attrazioni di Milano"

Hanno accompagnato i visitatori nelle "Passeggiate nei viali dell’eternità in compagnia dei protagonisti della Milano di oggi" personalità milanesi come la stessa Ada Lucia De Cesaris e Marta Boneschi, giornalista e saggista, che hanno illustrato due percorsi sul tema donne e politica. Claudio Citrini, docente di Analisi matematica 2 del Politecnico di Milano, ha invece ripercorso la storia del Politecnico attraverso i suoi fondatori mentre l'inviato speciale di Repubblica Piero Colaprico ha illustrato le vite di scrittori e giornalisti.

Dario Cova, Primario Emerito Onco-Geriatra e Docente presso la Scuola di Specializzazione in Farmacologia Medica dell'Università degli Studi di Milano, ha condotto i presenti in un itinerario sul tema della medicina, mentre l'arte ha ispirato l'itinerario del critico Philippe Daverio. Andrea Kerbaker ha guidato un percorso dedicato alla poesia, mentre il visual artist olandese Arend Roelink ha fatto scoprire la Milano del design. Infine Andrée Ruth Shammah, direttore del Teatro Franco Parenti, ha condotto un percorso scenico che ha visto protagonisti i grandi del teatro milanese.

La giornata si è conclusa nel piazzale del Monumentale con il concerto Workshop Ensemble dei Civici Corsi di Jazz di Milano Civica Scuola di Musica, diretto da Luca Missiti con Enrico Intra.

De Cesaris alla tomba di Anna Kuliscioff

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail