Banksy, Obey, JR a Los Angeles per 'Art in the Streets'

Scritto da: -


Dopo la censura di Jeffrey Deitch al murale di Blu, è cresciuta l'attesa per Art in the Streets, la mostra che il Museum of Contemporary Art di Los Angeles di Los Angeles dedica alla street art.

Un progetto espositivo ambizioso, che, da una parte ripercorre la storia dei graffiti e della street art in America, dall'altra produce le opere di alcuni grandi nomi del presente. Dal 17 aprile all' 8 agosto 2011, 50 artisti provenienti da tutto il mondo si daranno appuntamento in California. Tra di loro, solo per fare qualche nome, opere di Futura, Swoon, Lee Quiñones (New York), Shepard Fairey (Los Angeles), Margaret Kilgallen (San Francisco), Os Gemeos (Sao Paulo), Banksy (Bristol), Invader e JR (Parigi).

Deitch non nasconde l'aspetto storiografico della piattaforma: la mostra è la prima indagine del genere negli States e copre un arco di tempo che va dal 1970 ad LA, al graffiti Wild Style di New York degli anni '80, fino alle commistioni tra street e skateboard culture nei '90. A fianco del direttore del Moca hanno lavorato il regista indipendente, curatore e artista Aaron Rose (Beautiful Losers) e i pionieri della graffiti scene newyorchese Roger Gastman e Fred Brathwaite, meglio noto come Fab Five Freddy (New York), artista e consulente curatoriale da New York.

Keith Haring e Jean-Michel Basquiat saranno tra i protagonisti di una sezione riservata agli artisti passati dalla Fun Gallery. Poi Todd James, Marry McGee e Steve Powers, Rammellzee, e una sezione di film e documentari sulla graffiti art e la cultura hip-hop.

Insomma, nonostante tutto, le premesse per una bella mostra ci sono, tant'è che nel 2012 l'intero allestimento si muoverà alla volta del Brooklyn Museum di NY. Questo sabato è previsto il party inaugurale (biglietto d'ingresso 30 dollari) nei locali dello studio psichedelico di Kenny Scharf a LA, che ne dite... sarà il caso di farci un saltino?

'Art in the Streets'

Vota l'articolo:
3.99 su 5.00 basato su 90 voti.