Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma


Irriverente, erotica, dissacrante e allo stesso tempo 'sacra'... il genio creativo di Francesca Woodman si è espresso in una parabola breve ma davvero piena, che non manca di continuare a meravigliare ed affascinare. Un abbraccio poetico, doloroso, il suo, che ci porta all'interno di un'individualità straziata ma sempre consapevole dell'importanza dell'intensità nell'esperienza di vita.

A partire da domenica 23 maggio 2011, al Museo del Louvre di Roma (Via della Reginella 28) saranno in mostra settantasette opere inedite della fotografa americana, tra foto, cartoline d'invito, disegni e lettere. Tra questi lavori vanno ricordati gli scatti con interventi grafici dell'artista (Angelo per Cristianò, Al contrario, Riso e ricotta) e la serie del guanto, ispirata a Max Klinger e realizzata al bar Fassi di Roma nel 1978. Un assaggio esclusivo per il pubblico italiano, nel mentre oltreoceano è in preparazione la più grande retrospettiva mai realizzata sul suo lavoro (prima allestita a San Francisco e poi a New York).

Photo Courtesy Museo del Louvre

Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma
Gli inediti di Francesca Woodman al Museo del Louvre di Roma

  • shares
  • Mail