Krink nella performance "Spray Paints The Wall" a New York

Il nome Krink è famoso per il minimalismo estetico, le sue mille linee verticali discendenti hanno via via ricoperto caselle della posta, muri e arredamento urbano di New York con il passare degli anni, ma anche certe versioni di iPhone; partito da un idea di Craig Costello, questo brand di markers e pennarelli ha raggiunto presto un notevole successo nel mondo, realizzando collaborazioni con nomi famosi come Nike, Levi Strauss, Mini, Carhartt, Juxtapoz, Colette, Shut Skateboards e Burton Snowboards.

Il 9 aprile scorso c'è stata l'inaugurazione della mostra "Spray Paint the Walls", nel video che vi proponiamo si vede la preparazione, se vogliamo definirla cos', delle pareti che saranno il punto focale della mostra; grandi secchi di blu e di giallo diluiti vengono attinti da potenti spruzzatori che poi proiettano il colore in alto sulla parete bianca, lasciandolo colare inesorabilmente verso il basso.

Il vernissage, realizzato in collaborazione con la marca G-Shock (per cui ha disegnato un modello di orologio in un preciso tono di argento satinato) comprendeva anche un'altra parete con tanti quadretti monocromatici.

A condire il tutto, tra un bicchiere di vino bianco e l'altro, come in ogni prima che si rispetti, il duo musicale Creep e Nina Sky, che hanno intrattenuto il nutrito parterre di designer e creativi intervenuti all'evento.