RiartEco: l'arte del riuso a Firenze da 14 al 21 maggio

Spazzatura, scarti, vecchi oggetti. A RiartEco non si butta via niente, i rifiuti sono al contrario preziosi materiali per creare arte.

Ne avevamo parlato l'anno scorso, e vi ricordiamo con piacere l'appuntamento fiorentino dedicato all'arte ecologica che quest'anno arriva alla sua settima edizione. L'evento, promosso dall'asociazione "POP - point of presence", si svolge di nuovo presso la Biblioteca delle Oblate dal 14 al 21 maggio prossimi: l'ingresso è gratuito. Una mostra consigliata non solo agli appassionati d'arte che hanno a cuore i temi ambientali, ma proprio a tutti: RiartEco si prpone come una riflessione complessiva sui nostri stili di vita e consumo, incluse le politiche publiche dal riciclo ai rifiuti cosiddetti "zero".

Fra opere, spettacoli e performance, intanto gli artisti questi rifiuti li celebrano: per l'innaugurazione, ad esempio, si potrà godere di una sfilata con abiti d'alta moda integralmente realizzati con materiali di scarto. Eccovi la lista degli artisti che hanno risposto al bando di partecipazione e sono stati scelti: René Sarzi Amadè, Luis C. Carosello, Maurizio Collini, Annarita Mameli, Antonio Gambardella, Marco Guerrazzi, Guia Pozzi, Stefania Truppo, d'Altilia Giuseppe Pio, Mauro Melis, Raffaele Iachetti, Mariantonia Soncini, Valentina Amari, Vanessa, Isabella Bellinazzo, Lufer, Lara Bobbio.

Per farsi un'idea dell'evento e dell'aria che si respira a RiartEco, in alto una video-presentazione riassuntiva della scorsa edizione

  • shares
  • Mail