After the Crash, fra arte e scienza mostra all'Orto Botanico

After the Crash

Dall'11 al 18 giugno si svolge a Roma presso il Museo dell'Orto Botanico, "After the Crash".

A cura di Camilla Boemio, la mostra è parte del progetto europeo SCIART, che tenta di avvicinare l'arte e la scienza con approcci innovativi capaci di coinvolgere i giovani. L'evento si inserisce inoltre nell’ambito della manifestazione "Arte in Orto" ideata per aprire questa particolare location a un pubblico più vasto. Interessante l’allestimento che coinvolge le Green Houses dell’Orto Botanico creando un tour tra la vegetazione alla scoperta dei lavori, molti dei quali si mescolano e sono integrati nel paesaggio.

I temi che tocca questa colettiva sono molteplici: Bio Tech Art, fisica, nano tecnologie, geologia, cambiamenti climatici, applicazioni artistiche del rinnovamento cellulare, biodiversità. Fra gli artisti elzionati: Justine Cooper ,Wout Berger, Damir Ocko, Ravi Agarwal ,Gino De Dominicis, Cassander Eeftinck Schattenkerk,Trevor Paglen, Klaus Thymann,Francesco Patriarca, Donato Piccolo, Emmanuelle Villard, Marek Kvetan – Richard Fajnor con il collettivo Mr.Bra.

After the Crash
After the Crash
After the Crash
After the Crash

  • shares
  • Mail