'Dalì il genio', sculture e grafiche al Castello di Otranto


Si apre venerdì 27 maggio (h 18) al Castello Aragonese di Otranto, Dalì il Genio, un allestimento a cura di Alice Devecchi, che porta in Salento 60 lavori del maestro del surrealismo, proseguendo, dopo Mirò e Picasso, l'approfondimento sui grandi maestri spagnoli.

Tra le opere in mostra spiccano sei sculture originali in bronzo, tra le quali Elefante cosmico (120 x 90 x 350 cm), Perseo, Hombre Sobre Delfin, Trajano a Caballo, Mujer Desnuda, Mujer con Faldas, a cui si affiancano molte grafiche. Le incisioni originali de Il Castello di Otranto, le Fiabe Giapponesi, Tristano e Isotta e gli Amours Jaunes.

Una piccola grande mostra, in cui il maestro catalano viene accompagnato da alcuni artisti contemporanei. Nella sezione OltreDalì, a cura di Raffaela Zizzari, opere di Monica Righi, Pasquale Pitardi, Marino Ficola, Luigi Orione Amato, Gufram, Romano Alcide Rizzo e Massimo Pasca.

\'Dalì il genio\', sculture e grafiche al Castello di Otranto
\'Dalì il genio\', sculture e grafiche al Castello di Otranto
\'Dalì il genio\', sculture e grafiche al Castello di Otranto
\'Dalì il genio\', sculture e grafiche al Castello di Otranto
\'Dalì il genio\', sculture e grafiche al Castello di Otranto

  • shares
  • Mail