I Monumenti al Futuro di Peter Wegner alla Graduate School of Business di Stanford

peter wegner

Un'interessante caso di committenza artistica ci arriva in questi giorni dagli USA.

Siamo a Stanford dove recentemente ha aperto i battenti il nuovo campus della Graduate Shool of Business: Knight Management Center è un progetto da ben 349$ milioni di dollari, il cui benefattore è l'omonimo Phil Knight, co-founder e chairman della Nike, e l'artista che ha avuto l'onore di "firmare" lo spazio con ben cinque opere è Peter Wegner.

Ma concentriamoci sull'oggetto della committenza. Tra i cinque lavori di Wegner, noto artista che ha già esposto in location prestigiose come il MoMA, Getty Museum o il Guggenheim, quello forse più interessante è "Monument to Change as It Changes": un muro della lunghezza di 32 piedi costruito con lo stesso meccanismo dei vechi pannelli analogici delle stazioni. Ve li ricordate? Personalmente li trovo bellissimi e funzionali e adoro quel suono tutto particolare prodotto dalla rotazione. Nei pannelli di Wegner ritroviamo gli stessi tasselli, ma questa volta al posto di numeri e lettere ci sono dei vivacissimi colori che mutano. L'effetto è un quadro in perenne cambiamento, devo dire molto bello.

Per chi è interessato a saperne di più sul resto dei lavori, il Los Angeles Time gli ha dedicato un lungo articolo: ci troverete anche un video dove è visibile Monument to Change as It Changes.

  • shares
  • Mail