L'Escadaria Selaron a Rio de Janeiro: la storia di un tributo al popolo brasiliano

La scalinata, che si trova tra i quartieri di Lapa e Santa Teresa, è stata realizzata dall'artista cileno Jorge Selarón

E' uno dei simboli di Rio de Janeiro dopo la statua del Cristo Redentore sul Corcovado: l'Escadaria Selarón, conosciuta anche come via R. Manuel Carneiro, tra i quartieri di Lapa e Santa Teresa (unisce via Joaquim Silva e via Pinto Martins).

La scalinata, protagonista anche dal videoclip del brano "They don't care about us" di Michael Jackson - e non solo -, è stata decorata dall'artista cileno Jorge Selarón (1947 - 2013) a partire dagli anni Novanta.

Dopo essersi trasferito a Lapa a metà degli anni Ottanta proprio nei pressi della scalinata, nel 1990 Selarón iniziò il suo lavoro di ristrutturazione di alcuni gradini fatiscenti con frammenti di piastrelle verdi, gialli e e blu (i colori della bandiera brasiliana).

Con gli anni, da semplice passatempo, decorare la scalinata è diventato il suo interesse primario, e ci sono voluti 20 anni per finire il lavoro. Ma l'artista non lavorava in modo continuo: infatti cambiava spesso la sezione su cui lavorava prima di finirla, e considerava la scalinata un'opera 'incompiuta'.

Sono 215 i gradini che compongono la Escadaria Selarón, che è alta 125 metri. In tutto è ricoperta da 2000 frammenti, provenienti da oltre 60 Paesi in tutto il mondo: in origine le piastrelle venivano recuperate da cantieri o rifiuti, con gli anni sono stati i visitatori a donarle. Molte sono state dipinte a mano dall'artista stesso, che, sempre senza soldi, vendeva anche i suoi dipinti per finanziare il suo ambizioso progetto.

Nel 2005 l'opera è stata dichiarata simbolo della città. Purtroppo Selarón il 10 gennaio 2013 è stato trovato morto, proprio sulla sua opera, sulla sua Escadaria. Aveva 65 anni.


Credit foto non Getty | Wikipedia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail