Expo 2015: il Cenacolo si prepara al grande evento

Tutte le anticipazioni di Giuseppe Napoleone, direttore del museo

Il Cenacolo, che nel 2013 - con oltre 410mila biglietti - è stato l'11mo museo statale più visitato d'Italia, si prepara ad accogliere la grande ondata di visitatori prevista durante Expo 2015.

I progetti in programma sono stati annunciati dal direttore del museo, Giuseppe Napoleone, come leggiamo sul Corriere:

"Stiamo lavorando per renderlo il più fruibile possibile, ovviamente nel rispetto delle regole per la conservazione del dipinto"

Il primo è un'area di accoglienza separata dalla biglietteria: esiste infatti una zona del convento al momento non utilizzata per il museo. Si pensa di adibirla a punto informazioni e vendita biglietti. Presso la biglietteria attuale invece ci sarà un'altra area di accoglienza, dedicata ai visitatori che hanno già il biglietto. L'ingresso resterà sempre in piazza Santa Maria delle Grazie, ma sarà più spostato rispetto a quello attuale.

Si pensa anche al già ipotizzato orario di apertura prolungato, si suppone fino a mezzanotte, compatibilmente con la politica di ingressi contingentati per tutelare la conservazione del dipinto (temperatura tra i 20 e i 25 gradi con un'umidità tra il 50 e il 60%) ma anche con i nuovi oneri per i lavoratori (ci vogliono fondi per retribuire l'eventuale lavoro notturno).

Non mancheranno attività culturali al Palazzo delle Stelline, ha precisato Napoleone:


"Per mostrare il dipinto anche a chi non riuscirà a prenotare la visita abbiamo deciso di realizzare un padiglione dedicato a Leonardo nel cortile del palazzo delle Stelline, a pochi passi dal museo. In quell'area si potrà vedere un clone del dipinto e accedere a diversi contenuti multimediali su Leonardo. Il padiglione, realizzato in collaborazione con la Fondazione Stelline e la società Change performing arts sarà a disposizione anche di chi il dipinto l'ha visto, ma intende approfondire le proprie conoscenze sull'autore"

Infine sarà allestito un infopoint in piazza Santa Maria delle Grazie per segnalare ai passanti questi nuovi spazi.

L'Ultima Cena, Leonardo da Vinci

Via | Corriere

  • shares
  • Mail