Charlie Hebdo: l'omaggio attribuito a Banksy è di Lucille Clerc

L'immagine dedicata a Charlie Hebdo e attribuita a Banksy non è opera sua

banksyscreens

La risposta di Bansky all'attentato contro la redazione di Charlie Hebdo, rivista satirica francese, avvenuto il 7 gennaio 2015 a Parigi e in cui hanno perso la vita 12 persone: una matita intera 'ieri', una matita spezzata 'oggi', due matite più piccole che rinasceranno da quella appena rotta 'domani'.

Il disegno è stato pubblicato sul profilo Instagram fake dell'artista (quindi non ufficiale, come non ufficiali sono anche i profili Twitter @Banksyofficial e @therealbanksy), correlato dalla scritta "RIP":

RIP

A photo posted by Banksy (@banksy) on

Ma il lavoro, di indubbio impatto e dal fortissimo messaggio, non è opera dello street artist anonimo, ma dell'illustratrice Lucille Clerc, a differenza di quanto riportato (ad esempio da Repubblica, come potete vedere nello screenshot in testa al post).

"Spezzane una, ne sorgeranno migliaia"

Anche un portavoce di Banksy ha confermato a The Independent:

"Possiamo confermare che non è un Banksy"

Come non è di Bansky anche l'immagine pubblicata dal già citato @thereaIbanksy che, come segnalano gli amici di Comicsblog, è dell'illustratore cileno Francisco Javier Olea:

Via | Independent


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 28 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO