In arrivo a Milano il Design Week 2015 con tante mostre in programma

È un evento molto atteso il Design Week di Milano per una settimana ricca di appuntamenti in 8 quartieri

Dal 14 al 19 aprile Milano sarà il centro del design che porterà in città un programma fitto di eventi, mostre e di percorsi in 8 quartieri. Potremo conoscere i progetti creativi dei marchi di designer internazionali, ma anche emergenti, che metteranno in scena idee innovative rivolte al futuro. Design e architettura che mai isolate dal vasto panorama della cultura, coinvolgono anche l'editoria, la grafica, la fotografia, la tecnologia e l'arte.

milano-design-week-2015-04

Il programma prevede infatti numerose mostre, che potrete consultare e scegliere sulla cartina The Map ricca anche di suggerimenti pratici, oppure sul sito ufficiale dell'evento, che vi suggerirà gli appuntamenti giorno per giorno e le App da tenere a portata di mano.
Vediamo quali sono le mostre in arrivo.

Negli spazi della Triennale di Milano, la mostra a cura di Germano Celant, che dal 9 aprile si legherà al tema dell'Expo: nutrire il pianeta. Arts & Foods. Rituali dal 1851, ripercorre dall'anno dell'Expo di Londra, tutti i progetti intorno al cibo e gli usi e le abitudini legate al rito della nutrizione. La mostra proporrà ambienti molto suggestivi in cui pittura, scultura, installazioni, architettura, design, musica e letteratura, vi porteranno alla scoperta dei linguaggi che hanno contribuito a rendere il cibo "Cultura".

Dal 16 aprile, attesa la mostra più completa su Leonardo Da Vinci a Palazzo Reale, che si dividerà i visitatori con la mostra che si inaugura il 13 aprile: Design for Life, immagini sulle abitudini dell'abitare negli ultimi 25 anni.

Dalla tematica Progetto Forma Identità, nasce invece al quartiere Brera l'installazione Mom & Dad dell'artista milanese Patrick Tuttofuoco, un'opera pubblica in mostra dall'11 aprile nella piazzetta Brera. Rappresentati nell'opera i volti classici di Nefertiti e Alessandro Magno, simboli genitoriali della nostra culturale collettiva.

Alla galleria The Flat - Massimo Carasi, la mostra Resonator – cap. I sulle sculture di Paolo Cavinato realizzate durante la permanenza di sei mesi a Shanghai. Le opere, tra scultura ed architettura, creano geometrie spaziali simboliche, in cui i materiali sono elemento espressivo per eccellenza. Qui il metallo è protagonista e crea intrecci di forme che si ampliano all'infinito.

La mostra allo studio di animazione Inky Mind di via Tortona, propone la mostra personale di Margherita Premuroso che espone incisioni, sculture e modelli in resina, caratterizzate da uno stile espressionista. Prediletto dell'artista il segno grafico per ritrarre soggetti reali, immersi negli "spazi del pensiero".

Foto| fuorisalone.it

  • shares
  • Mail