Pascale Marthine Tayou al Macro per un'installazione ecosostenibile

Pascale Marthine Tayou

Avevamo già visto Pascale Marthine Tayou al Macro nel 2004 con un lavoro work in progress dedicato al viaggio della madre verso Roma, presentando un video e alcune fotografie. Ci torna nel 2012 con un'installazione spettacolare che ricorda una grande mongolfiera intrappolata nel cortile del grande museo d'arte contemporanea di Roma. Il progetto presentato nell'ambito di Terre Vulnerabili all' Hangar Bicocca di Milano da Chiara Bertola, viene realizzato anche a Roma, in vista della partecipazione a settembre che vedrà Tayou protagonista.

L'installazione di Plastic Bag di quasi 10 metri è composta da centinaia di sacchetti di plastica di diverso colore su rete metallica che ci suggeriscono una possibilità creativa ed ecosostenibile per l''uso del sacchetto di plastica. Apparentemente compattezza avvicinandola ci rivela la leggerezza dell'aria e di qualcosa che come un oggetto di uso comune subirà la sorte del biodegradabile. Un' " opera effimera" insomma, che aggiorna noi osservatori sulla contemporaneità ma che ci lascia percepire, per fortuna con giocosità, il grado di instabilità della nostra cultura globalizzata.

L'artista che attualmente vive in Germania ma che ha lavorato sia in Belgio che in Francia e che ha partecipato alla Biennale di Venezia del 2010 è l'esempio felice di artista "globalizzato" che ha dovuto far incontrare la propria cultura con altre sconosciute, facendone emergere similitudini e limiti. Il taudismo comunica la sensazione di un mondo dove tutto sia possibile mescolando conosciuto e sconosciuto, colori e materiali diversi, simboli e parole, spazi aperti e spazi chiusi. Nothing is impossible è anche la frase d'apertura del suo sito personale, perchè non è possibile fare arte parlando di temi scottanti come quelli che riguardano l'ambiente, il razzismo culturale e la cultura artificiale (come nell'installazione Girl, Girl on Globe, 2009), mescolando ironia e originalità.

Pascale Marthine Tayou Pascale Marthine Tayou

Foto dal sito del Macro di Roma e dell'Hangar Bicocca di Milano.

  • shares
  • +1
  • Mail